« Torna agli articoli

Risultati Campionati nazionali di Judo UISP 13/14

18 maggio 2014 | Andrea Dimattia

Ed eccoci al dunque di una stagione sportiva judoistica un po’ altalenante, ma nonostante con delle soddisfazioni.

Ecco i risultati: 4 medaglie su 5 di cui 2 argenti e 2 bronzi.

Eviterò di parlare degli aspetti negativi di questa gara in quanto ritengo che questo sia meglio farlo con ogni singolo atleta faccia a faccia.

Se dovessi dare un voto per la prestazione in gara di domenica 11 ne darei uno molto alto.

Se dovessi dare un voto per la prestazione di ogni singolo atleta dall’inizio della stagione sportiva fino all’11 maggio, il voto sarebbe molto più basso. Questo è un discorso che non vale per tutti naturalmente. A qualcuno staranno già fischiando le orecchie sicuramente.

Andrea Del Bino conquista un bellissimo secondo posto, ma meritava il primo solo per la grinta, la tecnica e la grande capacità di controllo che ha dimostrato in gara. Posso dire di essermi sentito fiero di essere il suo insegnante. Gli sforzi protratti e la costanza nel lavoro svolto hanno dato frutti. Peccato per la finale. Dobbiamo lavorare di più sulla concentrazione. Del Bino ha ottenuto la cintura nera agonistica e quindi non posso che congratularmi ed esserne fiero.

Dario Natale seconda esperienza ai Nazionali UISP, ma con poca esperienza alle spalle e tanto lavoro specifico per le gare da svolgere. Dovrai fare più gare se vuoi raggiungere dei risultati. Le capacità le hai. Coraggio. Complimenti per la determinazione mostrata in gara.

Paparella Alessia dopo un lungo e sofferto periodo per stare nella categoria di peso -57kg, riesce a conquistare un meritatissimo terzo posto che poteva essere anche qualcosa di più. Sei costante, forte, determinata ma bisogna lavorare molto sul controllo dll’emotività. Se non fossi stato rigido con te nel momento giusto, non avresti cambiato testa e forse avresti buttato via la gara. Il nostro dialogare e ascoltarci ha permesso di superare il momento di crisi e conquistare quel bellissimo bronzo.

Antonio Gianera conquista un bell’argento senza togliere niente a nessuno. Ha rischiato a volte ma l’esperienza e un pizzico di fortuna l’hanno aiutato a superare i suoi avversari. Nulla potrà in finale con un avversario molto bravo.

Spazzi Leonardo conquista un terzo posto dimostrando un bel Judo con delle tecniche belle da vedere. Peccato ai quarti di finale dove per un errore subisce un contrattacco che non gli permette di conquistare l’oro. C’è da lavorare molto con la testa e non solo col fisico. Per te la parola d’ordine da oggi in poi è umiltà e controllo. Devi lavorare su queste due parole dal punto di vista pratico. Dopo inizierai a vincere con eleganza.

Un mio enorme ringraziamento va a tutti i genitori che si sono tanto dati da fare affinchè i loro figli venissero sempre ad allenarsi, facessero sempre gare. Grazie mille. Il successo dei vs. figli è in parte anche vostro.

Andrea Dimattia

+Copia link